Inclusione degli allievi diversamente abili

 Il Liceo Einstein si impegna a garantire forme di efficace integrazione degli allievi disabili nel rispetto delle norme di legge attraverso un lavoro di rete che coinvolge differenti figure professionali che operano nella scuola (insegnanti di sostegno, insegnanti curriculari, personale ATA, ecc.) naturalmente con la collaborazione della famiglia e delle figure che operano intorno all’allievo disabile (medici dell’ASL, educatori, psicologi…).

Per ogni alunno svantaggiato, all’inizio dell’anno scolastico viene costituito un Gruppo di lavoro per l'handicap operativo (glho), composto dal Dirigente, da almeno un rappresentante degli insegnanti di classe, dall’insegnante specializzato sul sostegno, dall’assistente educatore eventualmente presente, dagli operatori della ASL che si occupano del caso (l’Unità multidisciplinare di cui all’articolo 3 del Decreto del Presidente della Repubblica 24 febbraio 1994), dai genitori o dai facenti funzione e da qualunque altra figura significativa che operi nei confrontidell’alunno.

Il gruppo esercita le seguenti funzioni:

  • elabora il Profilo Dinamico Funzionale;

  • elabora il Piano Educativo Individualizzato o almeno individua e coordina le "linee di fondo" del P.E.I.;

  • verifica in itinere i risultati e, se necessario, modifica il P.E.I. e/o il P.D.F.

L’Istituto collabora con i servizi offerti dagli Enti Locali o da altri soggetti (UTS- AREA DISABILITÀ dei SERVIZI SOCIALI - CID) e partecipa a corsi di aggiornamento e convegni sui temi della disabilità e dell’integrazione, per migliorare le strategie metodologiche e didattiche che valorizzino le competenze e le risorse dell’allievo in difficoltà.

Gli insegnanti si impegnano a promuovere l’autonomia e l’autostima dell’allievo in situazione di handicap, attraverso le attività di apprendimento, tenendo conto dei suoi bisogni e delle sue potenzialità. La finalità dell’Istituto, inoltre, è quella di favorire la crescita cognitiva della persona diversamente abile (attraverso un percorso semplificato o differenziato), ma è anche quella di una didattica inclusiva, che favorisca i processi di socializzazione e comunicazione, al fine di favorire il benessere dello studente e il suo inserimento positivo all’interno del gruppo classe.

Piano Annuale per l'Inclusione

 

Link utili:

UTS (Unità Territoriali di Servizi) http://www.necessitaeducativespeciali.it/

AREA DISABILITÀ dei SERVIZI SOCIALI http://www.comune.torino.it/assistenzaesanita/

CID (Centro Informazione Disabilità) http://www.provincia.torino.gov.it/cid/

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento.

Cliccando su "Accetto" o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Accetto

Module login